Scelgo Paul Smith per il Guggenheim

Al Guggenheim di Venezia ci vado una volta all’anno.

Da qualche anno è diventato un appuntamento fisso a cui non riesco rinunciare.

Quando ci si avvicina alla fine dell’inverno e le giornate s’allungano, pregusto già il breve viaggio, dove la lettura di un libro viene intervallata solo dal mio sonnecchiare cullata dal treno. Appena arrivo a Venezia, tutto il torpore passa e vengo investita da una grande energia che solo le città che adoro sanno trasmettermi. Venezia è una di queste.

Il Guggenheim è un museo che non mi stanco mai di visitare: ci trascorrerei giornate intere ad ammirare le opere collezionate dall’inquieta, coraggiosa e geniale ereditiera americana, le tele e i vasi azzurri che si riflettono nelle bacheche e poi nel colore cristallino del Canal Grande.

fotoE pensare che Peggy Guggenheim inizialmente non aveva alcun interesse per l’arte moderna: amava il Rinascimento italiano e in particolare la pittura veneziana rinascimentale. Ma, pensandoci, il suo principale consigliere in fatto d’arte si chiamava Marcel Duchamp e i suoi amici erano Kandinsky, André Breton e Anaïs Nin: diventare una celebre mecenate americana in Europa è il “minimo” che forse le potesse accadere …. o, comunque, le buone basi c’erano tutte. Eppure non è detto, le ereditiere di oggi pare prediligano altri passatempi.

Il giardinetto del museo, poi! Lì mi sento davvero felice e creativa come non mai. Pur nel brulicare costante di persone, c’è pace e una sorta di rispettoso silenzio; diverse installazioni catturano con discrezione lo sguardo che torna però spesso oltre le vetrate, al Canal Grande.

La prima volta che andai al Guggenheim indossai questa splendida gonna in velluto di Paul Smith: mi piace pensare che lo stesso verde delle pennellate di Magritte sia finito proprio sulla gonna e sulla sensuale camicia in seta che l’accompagna. Il verde muschio e il verde bosco: tonalità decise e rassicuranti che regalano energia positiva e sono rese ancor più vibranti dal texture delle preziose stoffe, di seta e velluto.

Camicia Rose d., 100% seta, splendido taglio. Versatile e grintosa, abbinabile a gonne e pantaloni.
Soluzione perfetta come sottogiacca oppure portata sopra a capi intimi che la rendono ancora più preziosa.
Colletto squadrato e polsini con risvolti. Bottoncini abbinati con marchio Rose d.

Taglia 42.

Prezzo: Euro 40

Gonna Paul Smith con taglio asimettrico e sfrangiato sul davanti e pieghe nel resto del capo.
082% rayon e 018% polyamide donano alla gonna un effetto velluto particolarmente cangiante.
Taglia 40, ma veste tranquillamente una 42 italiana.

Prezzo: Euro 70

Se ti interessa o se vuoi ulteriori informazioni, compila questa form: