Sognando i formidabili Sixties: black dress

A me piace un sacco la penna di Terry Marocco perché riporta con spirito leggiadro e insieme acuto ai formidabili anni ’60, “quelli della camicia bianca rigorosamente aperta sul petto e sul catenone” – come lei li definisce. Quella dei playboy che non esistono più: morti tutti, come (ricordate?) i lupini di “Io speriamo che me la cavo“.

Infranto per sempre il sogno di incrociare, a Biarritz o sulla Croisette, Gigi Rizzi che passeggia scalzo mano nella mano con Brigitte Bardot, tocca tornare malinconicamente con i piedi per terra in mezzo ai Corona e alle Belen. Anche le suites degli hotel sfasciate dalle rock star sono relegate, a quanto pare, tra le memorie del passato – gli albergatori peraltro ringraziano.

Il mondo è cambiato, cambiate molte abitudini sociali. Un cambiamento solo apparentemente banale e marginale è registrato dalla stessa Marocco in un brillante pezzo intitolato: “Anche l’amante è in crisi”. Vi si rievoca tra l’altro la Torino degli anni ’80, quando l’uomo più potente della città era Cesare Romiti e i salotti della buona borghesia alternavano gli inviti ora alla moglie Gina, ora alla storica amante Michi Gioia. Oggi gli uomini facoltosi in vena di trasgressione preferiscono in genere rivolgersi alle agenzie di escort, che garantiscono un servizio efficiente e prestazioni professionali “usa e getta”. L’amante tradizionalmente intesa esige in effetti, dopo i canonici preliminari del corteggiamento, continuo impegno emotivo ed economico, fatica logistica, una buona dose di pazienza e di costanza: doti per lo più scomparse e che amo pensare cristallizzate in alcuni degli impareggiabili ritratti fotografici di Marina Cicogna. “Un mondo – per dirla con la Maraini che ne recensì una raccolta – perduto, umano e amabile che vorremmo tornasse vivo, come vive sono le sue fotografie”.

Di grande effetto questa collana -scultura floreale

Di grande effetto questa collana -scultura floreale

Perfetto per St. Tropez con un playboy, ammesso che ne troviate uno alla vostra altezza ancora in circolazione, questo raffinato e lineare abito nero in viscosa, con scollatura piuttosto ampia sulla schiena e con le maniche di seducente trasparenza profilate in lapin. Lo illumina una collana – scultura floreale molto teatrale e divertente e lo accompagna un’elegante pochette in raso di seta ocra dorato firmata Alberta Ferretti.

La bellezza di un abito si nota per l'eleganza dei dettagli di stile

La bellezza di un abito si nota per l’eleganza dei dettagli di stile

Impossibile reperire il play boy delle vostre fantasie? Pazienza, qualcuno arriverà. Nel frattempo, per abbandonare il mondo dei tronisti e dei taccagni d’animo, oltre che di portafogli, immaginate di tornare indietro nel tempo e di indossare quest’abito mentre sorseggiate un drink in via Veneto con Raf Vallone. Perchè no?

Descrizione

Taglia: originalmente 46, rimodellata su spalle e punto vita in sartoria per vestire 42 (con giro seno 89)

Prezzo: Euro 150 spese di spedizione incluse (abito List Boutique+ collana+ pochette Alberta Ferretti)

Se ti interessa o se vuoi ulteriori informazioni, compila questa form: